Author Archives: admin

Sabaudia, la pace come occasione di sviluppo culturale e socio-economico

Il convegno voluto dall’avvocato Letizia De Magistris, e sostenuto dal movimento civico “Obiettivo in Comune” e dal candidato sindaco Pasquale Capriglione si è tenuto ieri mattina presso l’hotel Le Dune di Sabaudia.

Sulle parole di Prem Rawatt, ambasciatore del Pledge to Peace, l’avvocato Letizia De Magistris ha aperto il convegno evidenziando  che, mai come oggi, visto il contesto internazionale, il tema della pace rappresenta una delle priorità da affrontare indifferibilmente, evidenziando, altresì, che la pace può essere l’occasione per lo sviluppo culturale ed economico dei territori.

Sono intervenuti il Presidente dell’associazione Percorsi segretariato del Pledge to Peace, Pietro Scutari, Jessica Brighenti, pianificatrice territoriale del GAP, Generatione Activities Projets,e l’attrice, Paola LAVINI. .

Il Presidente Scutari, dopo aver precisato che oltre 200 tra Stati, Enti pubblici, Università, Ordini Professionali ed associazioni no profit, hanno aderito al Pledge to peace, come firmatari della dichiarazione di pace, ha ripercorso le finalità della Dichiarazione di intenti siglata al Parlamento Europeo nel 2011 e ha illustrando alcuni dei progetti che sono stati realizzati nelle varie realtà.

Attraverso l’adesione al progetto europeo, i firmatari entrano a far parte di una rete di partenariato per la realizzazioni di progetti volti a sensibilizzare ed a stimolare attività di pace..

Trattasi di iniziative concrete che si sviluppano attraverso convegni, dibattiti, forum, conferenze, mostre esposizioni, eventi, concerti, open days, per cercare di coinvolgere la cittadinanza a tutti i livelli, creando laboratori e piattaforme per sviluppare e proporre iniziative.

Il Presidente Scutari ad esempio ha citato  la Peace Celebration, organizzata dal comune di Segesta, Palermo for Peace, Programmi di rieducazione da applicare negli istituti penitenziari, concorsi scolastici, , il Cedial, centro per la cura e la riabilitazione del DCA.ed altri.  Il Presidente Scutari ha altresì indicato le opportunità di finanziamento messe a disposizione dall’Europa nel periodo dal 2014 – 2020 con il programma  Europa per i cittadini 2014 – 2020,, Europa creativa , Erasmus plus, il bando Migrarti e numerosi altri progetti di finanziamento, con cospicue risorse che superano il miliardo e mezzo di euro.

La seconda ospite, Jessica Brighenti, ha indicato concretamente le procedure per accedere ai fondi europei richiamando l’esperienza messa in campo dall’associazione GAP, sportello Europa e Informagiovani, per il comune di Pontinia, e di cui si sono avvalsi anche altri comuni laziali. Il convegno è stato arricchito dall’intervento dell’attrice Paola Lavini, da sempre impegnata professionalmente e personalmente ai progetti di pace e di integrazione culturale, la quale ha emozionato la sala con la lettura di brani tratti dal libro “Lettere contro la guerra” di Tiziano Terzani.

È evidente, in definitiva, che il movimento, obiettivo in comune, punta a fare aderire il Comune di Sabaudia al progetto Pledge to Peace, ed alla cooperazione tra Enti locali, Nazionali e Sovranazionali.  

Agricoltura da promuovere, per Capriglione serve un assessorato “tecnico”

Fonte h24notizie
E’ vero, Sabaudia è nota per le spiagge, il mare, l’architettura razionalista insomma bellezze naturalistiche e storiche hanno fatto della città delle dune una meta ambita dai turisti e non solo. Ci sono però dei settori che fanno girare l’economia tutto l’anno e che resistono nonostante la crisi ed in attesa che risorse come ad esempio quella legata ai percorsi archeologici, vengano valorizzate e sistemate. Sul territorio resiste l’agricoltura. Ma quanto è difficile oggi per un imprenditore agricolo investire sul territorio? Probabilmente molto,  in considerazione dei problemi riscontrati su scala nazionale come quello legato ai prezzi di prodotti, di quelli tutti locali, come le incursioni notturne e anche diurne di cinghiali e daini e poi c’è la burocrazia.
AGRICOLTURA E SCELTE POLITICHE Soprattutto per quanto riguarda quest’ultimo problema, un’amministrazione comunale può fare molto. Ma occorrono scelte precise, partendo dall’assegnazione di un assessorato che abbia le giuste competenze e che sia, in sostanza “tecnico”. Questo è quello che pensa il candidato sindaco Pasquale Capriglione, detto Lino che come primo argomento da affrontare in campagna elettorale sceglie proprio l’agricoltura. “Il successo dell’iniziativa della BCC dell’Agro Pontino sta aprendo scenari positivi – fa sapere il candidato sindaco –  Il convegno prima, le dichiarazioni del presidente e del direttore, nonché la visita a Berlino di una folta delegazione di produttori dell’Agro-Pontino, sta evidenziando l’importanza e la necessità di un sostegno all’agricoltura che è forza trainante della nostra economia”.

Pasquale Capriglione

Pasquale Capriglione

LO SCHEMA DI CAPRIGLIONE Ma poi Capriglione entra nel dettaglio elencando una serie di punti che sono priorità. “La promozione – continua –  della conoscenza non solo delle tecniche agronomiche, che ormai oltre all’esperienza dei nostri agricoltori necessitano dell’assistenza di tecnici qualificati, ma principalmente l’agricoltura pontina per imporsi definitivamente a livello nazionale ed europeo deve lavorare su molti aspetti quali:
la capacità di sviluppare politiche di marketing e post marketing, idonee raggiungere tutte le piazze potenzialmente interessanti. Dovrà essere garantita anche, a nostro modo di pensare, una rete di protezione per il default di qualche cliente importante con l’assistenza finanziaria sulla scorta di alcune azioni che lo stato centrale fornisce alle grandi imprese esportatrici;  trovare metodiche per sviluppare ricerca e sinergie intorno ai grandi centri di costo, quali, per esempio, l’energia; interventi per favorire l’ospitalità di lavoratori stagionali prevalentemente extracomunitari; in ultimo, non per importanza, i grandi temi ambientali, che dovranno essere affrontati con lungimiranza ma anche con realismo in una più ampia prospettiva a difesa della peculiarità del nostro territorio”.

Serre "svuotate"

ENEREGIA PULITIA E CONFRONTO CON I BRACCIANI INDIANI  Nuove soluzioni per risparmiare energia ottimizzandone i consumi magari investendo su nuove tecnologie ma allo stesso tempo un confronto reale con le comunità straniere, principalmente quella indiana che attraverso centinaia di braccianti costituisce la forza lavoro del territorio. Per avviare i progetti ci vogliono anche i fondi, da quelli regionali a quelli europei in un territorio in cui spesso si parla di Europa quando si fa l’accostamento agricoltura e Parco, ad esempio. Un’amministrazione comunale può fare da ponte realizzando progetti utili proprio per accedere a bandi europei.

Il Comune di Sabaudia

Il Comune di Sabaudia

COME INIZIARE E L’ASSESSORATO TECNICO“Per tutti questi motivi -conclude Capriglione –  la vicinanza reale al mondo dell’agricoltura, oggetto periodicamente di qualche frecciata velenosa e di tanti silenzi sarà, dalla nostra forza politica, enfatizzata con alcuni interventi cardine come ricreare all’interno dell’Ente Comunale un Assessorato all’agricoltura e dotandolo di un adeguato budget, con professionalità  idonee ad assistere il mondo agricolo nella complessità del mercato globale e del complesso quadro normativo.  Inoltre questo Assessorato, nel quadro delle competenze comunali, dovrà anche risolvere i problemi degli ex agricoltori che, una volta pensionati, vedono modificati ipso facto i rapporti con le imposte per i servizi comunali per i locali già strumentali. Imposte che gravano enormemente erodendo il reddito da pensione. La coalizione che guido ritornerà ad occuparsi in modo serio dei problemi delle campagne. Abbiamo le competenze,  gli uomini e le idee. E le verifichiamo con il confronto continuo tra la gente, non chiusi nella torre d’avorio di club esclusivi. L’Ente Comunale, sotto la mia guida, sarà lieto di cooperare a 360 gradi a livello istituzionale, con la progettualità che verrà messa in campo per il sostegno a questo importante comparto del nostro territorio”. Si parte quindi dalle persone, dalle maestranze che nelle campagne già ci sono, tanti imprenditori e lavoratori che sviluppano idee che diventano eccellenze e che per questo hanno bisogno di supporto. Una scommessa che parte dalla campagna elettorale.

Recent Entries »